Equipaggiamento

In montagna, equipaggiamento e sicurezza vanno sicuramente a braccetto. Cosa portare nello zaino quando si va in montagna?
Uno zaino troppo pesante ostacola la marcia ma è meglio portare qualcosa che non servirà piuttosto che rischiare di ritrovarsi senza l’equipaggiamento necessario nei momenti di bisogno. Non deve mai mancare un capo che difenda da freddo e pioggia.
Indico quì le cose che ritengo indispensabili:
Giacca a vento,Felpa, pantaloni lunghi, scarpone da trekking, maglietta di ricambio, calze di ricambio, Acqua, piccolo kit di pronto soccorso, occhiali da sole, crema solare, guanti, Cappello, coltellino multifunzione, giacca antipioggia.

AVVERTENZE

Per consentire la buona riuscita dell’escursione, è buona norma conoscere perfettamente le proprie condizioni di salute e farle eventualmente presenti alla Guida, al fine di evitare l’insorgere di problemi e rischi per il gruppo.
l'escursione è sconsigliata a chi effettua poca attività fisica e a soggetti sensibili a vertigini.
L'escursione è sconsigliata a soggetti che soffrono di particolari patologie (cardio vascolari, respiratorie o di ipertensione)
richiede attenzione nei tratti di attraversamenti di colate recenti trattandosi di suolo vulcanico, spesso incoerente e instabile.
L’escursione potrà subire variazioni a discrezione delle Guida o essere interrotta qualora dovessero cambiare le condizioni ambientali, atmosferiche o vulcaniche, tali da compromettere la sicurezza dell’intero gruppo.
La durata totale dell'escursione sarà in funzione dell’andatura del gruppo.
L’escursione viene effettuata secondo norme e limiti previsti dalle ordinanze in vigore.
Adatto anche ai bambini, con età superiore ai 7 anni e richiede la presenza dei genitori.
E' sconsigliato l’utilizzo di lenti a contatto . I gas emessi dal vulcano e la cenere potrebbero facilmente arrecare problemi.
Alle gestanti che hanno superato il terzo mese di gravidanza, non è consentita nessun tipo di attività escursionistica.